facebook
twitter
logo
koparion-responsive-prestashop-theme-logo-1524569937

Sede: Via Santo Stefano in Pane, 23/D 50134 Firenze (FI)

Telefono: (+39) 393 563 0983  -  Email: info@marinoeditore.it

2017 Marino Editore srl – p.iva IT06719750488.

Copyright. All Rights Reserved

Designed by mbdesign

Collaborano con la Marino Editore

Antonino Marino

Editore e coordinatore

Nato a Reggio Calabria nell'anno dei "Moti di Reggio", mi porto dentro, sopita ma non troppo, l'intolleranza verso tutte le forme di ingiustizia.  Vivo a Firenze dal maggio del 2000, città che mi ha fatto riscoprire l'amore per la scrittura e per l'arte in genere. Imprenditore per caso, coltivo le mie passioni con impegno e dedizione non trascurando mai la mia "azienda" più amata ed importante: la famiglia. Vivo ogni giorno cercando di ricordare che "non siamo venuti al mondo per prendere ma per lasciare".


MAI SENZA: I miei sogni, la Fiat 500, un elastico al polso ed un banalissimo smartphone.
MAGARI SENZA: La scaletta degli appuntamenti
CLASSICI: Senza dubbio "Il Nome della Rosa" di Umberto Eco.

 

 

 

Rodolfo Politi

Socio Fondatore

Nato a Reggio Calabria, da mamma polentona e padre terrone, col cuore a Dublino dalla prima volta che ci ho messo piede e la testa all'organizzazione perfetta della Germania, dove ho vissuto per qualche tempo. Avvocato e professore, ma con la testa all'arte e all'innovazione. Curioso maniacale, perfezionista, fin troppo filosofo, col dilemma escatologico ma senza romperle. Rincorro sogni e m'immergo nei progetti come un sognatore alla ricerca di se stesso, senza meta precisa e affamato del viaggio.

 

MAI SENZA: I propri ideali, un buon dialogo, musica da sfondo. Il resto è vita e poesia.
MAGARI SENZA: Cravatta e giacca..se non per obbligo.

CLASSICO: Sia lode a Dumas per "Il Conte di Montecristo".

 

 

 

Marco Benincasa

Gestione sito web, Grafica, Impaginazione, Stampa 
Classe 1985. Laureato in architettura, mi occupa ormai da più di 10 anni di Web e Graphic Design. Da sempre appassionato di "imaggini" amo profondamente viaggiare e scoprire nuovi mondi, cambiare punto di vista e prospettiva sulle cose, assaporare nuovi gusti...
Leggere un libro è come intraprendere un nuovo viaggio, alla ricerca di se stessi e del mondo interiore di chi scrive.

 

MAI SENZA: Curiosità, voglia di scoprire e di scoprirsi.
MAGARI SENZA: Fretta.

CLASSICO: Se questo è un uomo - Primo Levi.

 

 

 

Ferdinando Paviglianiti

Responsabile Editing 
Nato a Reggio Calabria nel 1986, figlio di uno dei più grandi musicisti riconosciuti in Calabria specie per la fisarmonica e la musica Folk e di una perspicace mamma ragioniera di titolo e di fatto, la mia passione per i libri è iniziata in maniera del tutto inaspettata con l'Università e non è mai più finita. Dopo la laurea in Scienze Storiche mi tuffo nel mondo dell`editoria con un master in Editoria 2.0, mi accorgo di un mondo fantastico a leggerlo ma difficile a condividerlo, ma non ho mai desistito nel credere in questo mondo e per questo motivo mi rendo disponibile alla causa di questo grandioso progetto che vuole dare voce a chi non la ha e farla tornare a chi l ha persa. Vivo la mia fede cristiana in maniera applicata da un po' di anni, leggo la Bibbia in maniera viscerale, sono aperto a tutte le forme di connessione divina, per questo non ho preclusioni verso altre forme di espressione e di fede. Andrei Bitov, famoso scrittore russo, sopravvissuto alla dittatura, ha scritto la sua più grande opera letteraria durante un periodo di depressione clinica e mentre viaggiava sul metrò "casualmente" accanto a un sacerdote cristiano ortodosso lesse una frase sulla copertina di un suo libro in cui si leggeva "Senza Dio la vita non ha senso"' che lo guarì interiormente e lo spinse a scrivere così tanto, specie nell`ambito della sociologia, da non sapere più quali ha pubblicato e quali ancora sono "in cantina", sconosciuti e inediti.

 

MAI SENZA: un sogno
MAGARI SENZA: Fla routine

CLASSICO: Il dottor Živago -  Boris Pasternak

 

 

Roberta Benincasa

Editing, Pubbliche Relazioni, Concorsi

Venuta alla luce - probabilmente di fulmini - sotto il segno del toro, in quel Paese che ha ancora tanti campanelli, ho sempre amato leggere, cos“ tanto da, in ordine sparso ma non apodittico: dimenticare di scalare il prestigio sociale sposando un milionario; tessere intrighi per conquistare il mondo; convincermi di vivere sul pianeta LIBRO ed esserne la "reggina". Mi sono dedicata per qualche tempo ad attività formative, come la didattica alle scuole elementari, e all'interpretazione di Candy Candy presso alcune aziende ospedaliere dello stivale. Senonchè comprendo che la letteratura mi è ancillare, e oggi servo l'arte. Con la stessa passione dell'allora bambina, principessa e sognatrice, coltivo con abilità pubbliche relazioni, favello con artisti e, tra una lettura e un'altra, faccio la spola da un nuovo talento all'odore di inchiostro appena intriso su un nuovo romanzo.

 

MAI SENZA: Chloe, fedelissima compagna codomunita.
MAGARI SENZA: Stalker nei dintorni o squinternati in chat.

CLASSICO: Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde.

 

 

 

Felice Campolo

Editing

Concepito nella Ville Lumière poco più di otto lustri orsono, ho aperto per la prima volta gli occhi il 12 Maggio del 1979. Superato ormai quel "mezzo del cammin di nostra vita", ho già affrontato Inferno, Puragatorio e Paradiso, rinascendo in un numero indefinito di vite attraverso le pagine di Cervantes, Woolf, Christie, Hugo, Tolstoj e Calvino (giusto per citarne alcuni...). Tra un'avventura ed un'altra, tra fantasmi d'inchiostro, viaggi intorno al mondo e bagni nei ricordi, trascorro le mie giornate in mezzo ai banchi di scuola, lezioni di greco e latino e in compagnia di chi sarà un giorno(spero!) un promettente futuro. Così, tra sorrisi e bronci, miei e altrui, vivo l'alternanza umorale dei fati come meglio credo: fabbro del mio destino, pescatore di asterischi e cacciatore di allegorie.

 

MAI SENZA: Lorenzo Rocci
MAGARI SENZA: Censura

CLASSICO: L'insostenibile leggerezza dell'essere

antonio-marino
rodolfo-politi
marco-benincasa
ferdinando-paviglianiti
roberta-benincasa
FeliceCampolo